header 2
14/02/2010 – 17:43 | 449 commenti

Il blog per gli ” Italiani in Costa Rica ” nasce nel 2009 come uno spazio a disposizione della comunità di Italiani che risiedono in Costa Rica e di coloro che vorrebbero trasferirvisi o semplicemente affrontare …

Leggi tutto »
Foto in Costa Rica

Le migliori foto della Costa Rica, della flora e della fauna, della gente, delle tradizioni, delle feste.

selezionati per voi

Una selezione degli articoli migliori e più letti nel blog

da visitare …

Consigli di viaggio, luoghi che non potete perdere, suggerimenti per il viaggiatore, itinerari insoliti …

News

Le novità su economia, cultura, turismo estratto dalle testate giornalistiche internazionali

Le ricette di Anna

Anna presenta le proprie ricette per cucinare alla Italiana con ingredienti locali. Una sfida vinta in partenza.

da visitare ..., esperienze Italiane, In primo piano, natura e paesaggi, selezionati per voi, Turismo sostenibile, Viaggi, vivere nel paese »

Le nostre case in affitto a Puerto Viejo.
12/09/2012 – 10:35 | 25 commenti
Lanchón

Dal 2013 abbiamo a disposizione, per offrirvi ospitalità a Puerto Viejo de Talamanca, nel cuore della costa caraibica di Costa Rica, tre belle case di legno, ubicate a trecento metri dalla stupenda spiaggia di Playa Negra che si adagia sul Mare dei Caraibi, dopo il Parco Nazionale di Cahuita. Il paese è distante dalle nostre case solo un km e si raggiunge facilmente a piedi, anche lungo la spiaggia …

Per saperne di più date un’occhiata sl sito web del nostro JARDIN DE PLAYA NEGRA, con le informazioni sulle nostre case vacanza ma anche sulla località e le infinite opportunità che regala. Seguiteci anche sulla nostra pagina FACEBOOK

Chi è interessato mi contatti per disponibilità e prezzi su amano.ingegno@gmail.com. Il telefono cellulare è (00506)-8588.2638 oppure 8543.4525 – il fisso è (00506) 2750.0171

Playa Negra intorno al paese di Puerto Viejo

Il paese di Puerto Viejo, di origine afro-caraibica, è dotato di ottimi servizi ed è frequentatissimo da turisti provenienti da ogni parte (nel 2011 è stato indicata come l’undicesima località imperdibile nel mondo dalla prestigiosa rivista Frommer’s ed una delle più belle località del paese secondo l’altrettanto nota guida di Lonely Planet)

Affittiamo queste case per brevi o lunghi periodi, a seconda delle vostre esigenze, a prezzi molto contenuti garantendo un servizio di accoglienza ed orientamento pensato per gli ospiti Italiani.

Casa Naranja

La Casa La Terrazza

Le case sono immerse in un giardino tropicale sotto un magnifico bosco di almendros, i grandi mandorli di mare che sono frequentati da scimmie Congo, uccelli di tante specie, bradipi, scoiattoli … Le case dispongono tutte di cucina bene attrezzata, una o due camere da letto matrimoniali,  bagno privato e verande coperte che sono i “polmoni ” della casa ,luoghi ideali per godersi la natura che qui è davvero prodigiosa. Una casa, più adatta a soggiorni lunghi e dispone di due letti aggiuntivi. A pagamento potete avere una spettacolare cena a base di pesce o vegetariana preparata da Anna e potete usufruire di un buon servizio di lavanderia.

Casa Amarilla

La Casa Amarilla

La CASA AMARILLA è la nostra casa più grande e confortevole, adatta per chi desideri soggiornare più a lungo. Dispone di  una camera da letto matrimoniale ed un letto a castello in un angolo del soggiorno, bagno con doccia ed acqua calda, una terrazza coperta, un ampio soggiorno con una zona pranzo per sei persone ed una cucina bene attrezzata.

La CASA LA TERRAZZA è un ampio appartamento che puo’ ospitare fino a quattro persone. Dispone di due camere da letto matrimoniali, un bagno con doccia dotata di acqua calda. L`amplia terrazza coperta è attrezzata come zona soggiorno – pranzo con un comodo angolo cucina completamente arredato.

casa Naranja

La Casa Naranja

La CASA NARANJA è  l’appartamento piu lussuoso e confortevole adatto anche a lunghi soggiorni. Il primo livello dispone di un ampio soggiorno pranzo, di una camera matrimoniale bagno ed amplissime terrazze esterne per una straordinaria vita all’aperto. Una scala interna conduce ad un soppalco attrezzato per ospiti.

——

Se vi abbiamo incuriosito forse volete sapere perché andare a Puerto Viejo, oppure  cosa fare a Puerto Viejo e infine… come arrivare …

Per qualsiasi informazioni consultate il nostro sito web oppure scrivetemi al mio indirizzo: amano.ingegno@gmail.com.

In primo piano, selezionati per voi »

Il paese più “felice” del mondo
29/03/2010 – 08:21 | 2 commenti

Il paese più “felice” del mondo

Secondo lo studio realizzato e pubblicato nel 2009 dall’organizzazione non governativa ” The New Economics Foundation (NEF)” la Costa Rica è il paese dove ci si sente ” i  più felici al mondo” e  in armonia con l’ambiente

……

Più dell’85% degli abitanti si dichiara infatti  “felice di vivere” nel paese latino-americano. I criteri presi in considerazione in questo studio tengono conto del grado di soddisfazione degli abitanti, ma anche della speranza di vita e delle politiche condotte in favore dell’ambiente in ciascun paese. Tutti i parametri contribuiscono a formare quello che al NEF chiamano ”Happy planet index“, che indica il tasso di benessere ‘sostenibile’.

In Costa Rica, l’ aspettativa di vita è di 78,5 anni,  l’85% degli abitanti si dichiara felice e soddisfatto della propria esistenza e il paese non è lontano dall’ aver trovato l’equilibrio tra i suoi consumi e le sue risorse naturali”.

Secondo i dati forniti dalla ricerca l’Italia è in 69esima posizione (seguita da Romania e Francia) con 44 punti contro i 76.1 della prima in classifica e i 16.6 dell’ultima. Usa, India e Cina erano più ecologici e contenti venti anni fa. Il Regno Unito è al 74esimo posto mentre gli Stati Uniti occupano solo la 114/a posizione. Il fanalino di coda è lo Zimbabwe.

La classifica della felicità ‘verde’ fornisce un’importante indicazione delle reali priorità per le persone e per il pianeta, evidenziando che a rendere felici non è il consumo sfrenato delle risorse, ma la possibilità di avere il tempo necessario a godere di quello che si ha. Non a caso a guidare la classifica sono paesi a reddito medio, a conferma che chi preme troppo l’acceleratore sui consumi perde di vista la sostenibilità per il pianeta e le generazioni future.

Ambiente, economia »

Le banane in Costa Rica. Dalla Chiquita al biologico.
29/03/2015 – 01:21 | Nessun commento
del-monte-banane-marchio-scs-1-cs

La parola banana deriva dall’arabo e significa “dito”: il banano tecnicamente è una pianta erbacea, ma ha l’aspetto di un albero, con gambi alti fino a 8 m e foglie lunghe fino a 3 m. Si tratta infatti di una pianta perenne e sempreverde. Il fusto di questa pianta, chiamato stipite, è costituito da foglie basali che si aprono a grande lamina e con nervatura centrale robusta ed evidente; le foglie sono anche caratterizzate da nervature secondarie parallele. In cima allo stipite, si apre, a forma di corona, un ciuffo di foglie enormi, lunghe oltre due metri e larghe fino ad un metro, dal quale, dopo circa due anni, spuntano i fiori di banana, color bianco-giallognoli, che sbocciano in giugno-luglio, protetti da brattee (foglie avvolgenti) violacee.

banana fruitIn seguito appaiono i frutti (capsule verdi), le cosiddette banane, che crescono in gruppi detti “mani”, disposti a grappolo reclinato, detto “casco”. Il casco può superare il metro di lunghezza: esso può contenere anche più di 200 frutti e pesare oltre 25 chili; il casco di banane deperisce dopo aver fruttificato, ma, dal rizoma sotterraneo perenne, ne nascerà successivamente un altro. La pianta di banana può raggiungere, soprattutto in natura, un’altezza di circa nove o dieci metri, mentre le piante coltivate non superano solitamente i tre metri.

La pianta di banana necessita di un’esposizione in pieno sole o leggermente ombreggiata; la temperatura minima non dovrebbe pertanto scendere sotto i dieci gradi, a pena della perdita delle foglie: è per questo motivo che i paesi produttori di banane nel mondo sono tutti extra Europei. La pianta di banana è pertanto adatta a vivere in climi miti, caldi e umidi, protetta dai venti, con pieno sole o in leggera ombra, ed i suoi frutti, le banane appunto, sono presenti sui mercati ortofrutticoli internazionali tutto l’anno.

Le banane vengono sempre  raccolte acerbe nelle zone di produzione e, dopo il trasporto effettuato attraverso navi denominate «bananiere», vengono fatte maturare in magazzini riscaldati mediante etilene, un gas naturale.

Prima della spedizione le banane sono generalmente immerse per alcuni minuti in vasche contenenti antiparassitari (tiobentazolo) per evitare l’insorgere malattie note alle banane, come ad esempio “il mal del trasporto”, provocata da un fungo che s’impianta tra la buccia e la polpa.

Le banane, maturate sull’albero e raccolte per il consumo nelle zone di produzione, hanno un sapore più delicato e intenso rispetto ai frutti che si acquistano nei mercati ortofrutticoli europei.

bananeraIn Italia, la siccità e il caldo torrido degli ultimi anni, oltre a cambiare drasticamente il clima mediterraneo tipico, ha dato modo ai coltivatori di introdurre la coltivazione di alcune cultivar di banane nelle regioni più calde d’Italia, come ad esempio la Sicilia: in particolare ha preso piede la varietà di banana comune di Sicilia. Si tratta di piante di banana giovani, di circa quattro anni, il cui numero di caschi prodotti è limitato ad appena 100 l’anno, ma la buona risposta del mercato ortofrutticolo europeo ha fatto incrementare le coltivazioni.

Le banane, tra i frutti più consumati al mondo, annoverano alcuni svantaggi, come il fatto di ottenere dalle loro coltivazioni esigui guadagni. La ricchezza delle banane rimane quasi completamente nelle mani delle grandi compagnie multinazionali che sfruttano il lavoro a basso costo delle zone tropicali più povere e approfittano delle deboli leggi sul rispetto ambientale. Le sostanze chimiche utilizzate per la produzione provocano malattie gravissime ai lavoratori e alle loro famiglie, inquinano le falde di acqua potabile e monopolizzano il mercato. Tuttavia il grande potere economico delle compagnie ha sempre piegato la volontà dei governi. Per questo motivo oggi le banane si trovano spesso come articoli del commercio equo e solidale con alcuni stati dell’America Centrale e dell’America del Sud.

bananera 3

Le diverse tipologie di banana differiscono per dimensione,  sapore e  struttura della polpa, che può essere più o meno soda. Ci sono parecchie specie di banane, di cui le più note sono la banana Cavendish, la banana Musa acuminata e la banana Musa x paradisiaca, risultante da un incrocio.  Oltre a queste specie di banane prodotte e commercializzate sul mercato ortofrutticolo, se ne aggiunge un’altra, denominata platano o plantano: essa è una pianta erbacea gigante affine al banano,  diffusa in gran parte del sud del mondo ed in particolare in India, in Malesia, in Africa subsahariana e in molte regioni dell’America centrale e meridionale. Il frutto del platano è di forma simile alla banana, ma di dimensioni maggiori (fino a circa 40 cm), di colore verde intenso, ed è dotato di una buccia più spessa e dura: la sua polpa è tossica se consumata cruda e non in condizioni di avanzata maturazione, mentre, se cotta o bollita, può essere cucinata in moltissimi modi, per esempio in forma di purea o come verdura.

bananera 2Fare agricoltura biologica significa sviluppare un modello di produzione di frutta fresca , verdura fresca e ortaggi freschi nel massimo rispetto delle risorse naturali, al fine di preservare l’ambiente e la salute del consumatore.

Come tutte le varietà ortofrutticole più commercializzate a livello mondiale, anche le banane sono sempre più coltivate dai Paesi produttori, che hanno acquisito maggior sensibilità verso l’agricoltura biologica e verso le scelte dei consumatori: sono in incremento le aziende ortofrutticole produttrici di banane, le  oggi in modalità biologica, nel massimo rispetto dell’ambiente e  del controllo dei prodotti utilizzati, che devono essere rigorosamente privi di sostanze chimiche. L’agricoltura biologica è una forma di produzione che ultimamente sta prendendo piede in particolare nella Repubblica Dominicana, a tal punto che ora il paese risulta essere la prima nazione esportatrice di banane biologiche al mondo. L’agricoltura biologica, fanno sempre più parte della coscienza del consumatore finale, attento alle scelte colturali e più rispettoso dell’ambiente.

Nella coltivazione delle banane biologiche si utilizzano principalmente fertilizzanti organici naturali e senza eccessivi apporti idrici che renderebbero il frutto meno saporito e più soggetto  al deterioramento.

Coltivare banane biologiche offre un elemento qualitativo in più per il consumatore, determinato dalla assoluta mancanza di prodotti per la conservazione della frutta che vengono invece largamente usati nei prodotti convenzionali per allungare  la vita commerciale. Inoltre la filiera corta generalmente caratterizzante la produzione di banane biologiche rappresenta un segmento importante per le aziende ortofrutticole.

I prodotti ortofrutticoli che provengono da agricoltura biologica vengono ottenuti mediante l’applicazione di metodi produttivi che autorizzano il solo uso di sostanze di origine naturale. Si tratta di un passaggio estremamente importante per il consumatore, poiché si delinea la qualità del processo e della filiera produttiva, garantite dall’etichettatura del prodotto ortofrutticolo biologico sul mercato internazionale, con aziende ortofrutticole produttrici di banane biologiche certificate secondo le norme dettate in materia di agricoltura biologica: l’etichetta è così, di fatto, la “certificazione” di prodotti ortofrutticoli validi, sani e qualitativamente superiori.

Fra le varietà di banane biologiche disponibili sul mercato ortofrutticolo mondiale, le più utilizzate sono:

. la Banana Cavendish: questa varietà di  banana, tra le più coltivate al mondo, dalle dimensioni medio-grandi e dal fusto della pianta piccolo, ben si adatta anche alla coltivazione in agricoltura biologica.

. la Banana Grand Nain: si tratta di una delle varietà di banana più comunemente coltivata e commercializzata sul settore ortofrutticolo mondiale; essa è nota anche come banana Chiquita, poiché è la varietà di banana principale prodotta della Chiquita Brands International. Anche questo tipo di prodotto ortofrutticolo ben si presta alla coltivazione con metodi biologici, sebbene la Chiquita ovviamente non li adotti per non alterare lo standard di produttività.

Le nostre case in affitto a Puerto Viejo.
12/09/2012 – 10:35 | 25 commenti
Lanchón

Dal 2013 abbiamo a disposizione, per offrirvi ospitalità a Puerto Viejo de Talamanca, nel cuore della costa caraibica di Costa Rica, tre belle case di legno, ubicate a trecento metri dalla stupenda spiaggia di Playa Negra che si …

Il paese più “felice” del mondo
29/03/2010 – 08:21 | 2 commenti
Il paese più “felice” del mondo

Secondo lo studio realizzato e pubblicato nel 2009 dall’organizzazione non governativa ” The New Economics Foundation (NEF)” la Costa Rica è il paese dove ci si sente ” i  più felici al mondo” e  in armonia …

I Caraibi di Costa Rica collegati a Panama da un nuovo grande ponte.
12/03/2015 – 20:40 | Nessun commento
ponte 2017

Con un contributo economico del Governo dal Messico, attraverso i Fondi Strutturali per l’ America Centrale, sarà costruito il ponte a quattro corsie tra Sixaola in Costa Rica, e Guabito a Panama. Si prevede che …

Caonabò, il primo spirito ribelle contro i colonizzatori spagnoli
06/03/2015 – 23:22 | 2 commenti
indios

Quando il disorientato Cristoforo Colombo arrivò in quello che credeva fosse parte dell’India o della Cina (non era nemmeno sicuro della posizione geografica)  il primo territorio in cui approdò era governato da cinque caciques principali: …

Storia, origini e diffusione della banana, principessa della Costa Rica
02/03/2015 – 01:25 | Nessun commento
banane

La banana è un frutto antichissimo, la cui esistenza ed importanza è attestata fin dalla remota antichità. La sua origine geografica è stata individuata nel Sud-Est Asiatico, nelle giungle della Malesia, dell’Indonesia e delle Filippine, …

Ai Caraibi di Costa Rica piove sempre ? Un mito da sfatare
15/02/2015 – 19:02 | 2 commenti
?????????????????????????????????????

La domanda ricorrente è: ma ai Caraibi in Costa Rica piove sempre ? La risposta: ah certamente, andate in Guanacaste! Questo è quello che raccontano al turista appena arriva a San Josè o in uno …

Del Monte ottiene la certificazione di sostenibilità ambientale per ananas e banane prodotte in Costa Rica
05/02/2015 – 01:24 | Nessun commento
del-monte-banane-marchio-scs-1-cs

Una azienda leader nel campo delle certificazioni esterne ambientali e di sostenibilità, ha emesso la certificazione Sustainably Grown per le banane e gli ananas di Del Monte coltivati in Costa Rica .
Lo ha comunicato, ieri, la stessa Del Monte che …

La cultura rasta nel Caribe di Costa Rica
30/01/2015 – 01:25 | Nessun commento
foto 4

« Voglio muovere il cuore di ogni uomo nero perché tutti gli uomini neri sparsi nel mondo si rendano conto che il tempo è arrivato, ora, adesso, oggi, per liberare l’Africa e gli africani. Uomini neri …

Tutto quello che dovete sapere sulle tasse in Costa Rica
26/01/2015 – 18:01 | Nessun commento
tasse

Senza la pretese di presentarvi un vademecum dettagliato delle questioni fiscali che riguardano la Costa Rica ho stilato un elenco sommario delle principali imposte che interessano anche gli stranieri residenti nel paese. Per gli approfondimenti, …

Terreno edificabile a due passi dal mare dei Caraibi
21/01/2015 – 18:19 | Nessun commento
spiaggia

VENDUTO
——————-
Una nostra amica, innamoratasi in un attimo di Puerto Viejo de Talamanca, sulla costa caraibica della Costa Rica, lo scorso anno aveva acquistato un lotto di terreno con l’obiettivo di realizzare la propria casa e tre …

Anche in Costa Rica aglio e cipolla per allontanare gli insetti
17/01/2015 – 00:44 | Nessun commento
foto 2

Quando formiche, afidi, acari, mosche e parassiti vari attaccano le nostre piante, evitiamo di sterminarli con il baygon, e tentiamo invece un approccio un po’ più naturale.
Ci sono numerose piante che con poca fatica …

Io ero un uomo bianco
15/01/2015 – 22:45 | 5 commenti
pura vida

Forse dovrei chiedere scusa ai lettori se sto per tediarli a causa del tema trattato, ma questo è il mio periodo Pura Vida di cui avete letto nel precedente articolo e adesso voglio raccontare qualche …