Headline »

header 2

Il blog per gli Italiani in Costa Rica

14/02/2010 – 17:43

Il blog per gli ” Italiani in Costa Rica ” nasce nel 2009 come uno spazio a disposizione della comunità di Italiani che risiedono in Costa Rica e di coloro che vorrebbero trasferirvisi o semplicemente affrontare …

Leggi l'articolo completo »
selezionati per voi

Una selezione degli articoli migliori e più letti nel blog

esperienze Italiane

Le esperienze degli italiani nella storia della Costa Rica e di quelli che si sono trasferiti con successo .

News

Le novità su economia, cultura, turismo estratto dalle testate giornalistiche internazionali

vivere nel paese

L'anima, la cultura, le opportunità di un paese che attraverso le sue mille possibilità può aiutare a raggingere il sogno della felicità.

vivere verde

La nostra maniera di vivere la Costa Rica attraverso approfondimenti sulle tematiche sociali e ambientali

In primo piano, selezionati per voi, Turismo sostenibile, Viaggi, vivere nel paese »

Le nostre case in affitto a Puerto Viejo.

12/09/2012 – 10:35
Lanchón

Da alcuni anni abbiamo a disposizione quattro belle case di legno per offrirvi ospitalità a Puerto Viejo de Talamanca, nel cuore della costa caraibica di Costa Rica. Le case sono ubicate a trecento metri dalla stupenda spiaggia di Playa Negra che si adagia sul Mare dei Caraibi, dopo il Parco Nazionale di Cahuita. Il paese, dotato di tutti i servizi, è distante dalle nostre case solo un km e si raggiunge facilmente a piedi, anche lungo la spiaggia …

Per saperne di più dai un’occhiata sl sito web del nostro JARDIN DE PLAYA NEGRA, con le informazioni sulle nostre case vacanza ma anche sulla località e le infinite opportunità che regala. Seguiteci anche sulla nostra pagina FACEBOOK

Chi è interessato mi contatti per disponibilità e prezzi su amano.ingegno@gmail.com. Il telefono cellulare è (+506)-8555.8635 oppure (+506) 8543.4525 – Il telefono fisso è (+506) 2750.0171

Playa Negra intorno al paese di Puerto Viejo

Il paese di Puerto Viejo, di origine afro-caraibica, è dotato di ottimi servizi ed è frequentatissimo da turisti provenienti da ogni parte (nel 2011 è stato indicata come l’undicesima località imperdibile nel mondo dalla prestigiosa rivista Frommer’s ed una delle più belle località del paese secondo l’altrettanto nota guida di Lonely Planet)

Affittiamo queste case per brevi o lunghi periodi, a seconda delle vostre esigenze, a prezzi molto contenuti garantendo un servizio di accoglienza ed orientamento pensato per gli ospiti Italiani.

Casa Naranja

La Casa La Terrazza

Le case sono immerse in un giardino tropicale sotto un magnifico bosco di almendros, i grandi mandorli di mare che sono frequentati da scimmie Congo, uccelli di tante specie, bradipi, scoiattoli … Le case dispongono tutte di cucina bene attrezzata, una o due camere da letto matrimoniali,  bagno privato e verande coperte che sono i “polmoni ” della casa ,luoghi ideali per godersi la natura che qui è davvero prodigiosa. Una casa, più adatta a soggiorni lunghi e dispone di due letti aggiuntivi. A pagamento potete avere una spettacolare cena a base di pesce o vegetariana preparata da Anna e potete usufruire di un buon servizio di lavanderia.

Casa Amarilla

La Casa Amarilla

La CASA AMARILLA è la nostra casa più grande e confortevole, adatta per chi desideri soggiornare più a lungo. Dispone di  una camera da letto matrimoniale ed un letto a castello in un angolo del soggiorno, bagno con doccia ed acqua calda, una terrazza coperta, un ampio soggiorno con una zona pranzo per sei persone ed una cucina bene attrezzata.

La CASA LA TERRAZZA è un ampio appartamento che puo’ ospitare fino a quattro persone. Dispone di due camere da letto matrimoniali, un bagno con doccia dotata di acqua calda. L`amplia terrazza coperta è attrezzata come zona soggiorno – pranzo con un comodo angolo cucina completamente arredato.

casa Naranja

La Casa Naranja

La CASA NARANJA è  l’appartamento piu lussuoso e confortevole adatto anche a lunghi soggiorni. Il primo livello dispone di un ampio soggiorno pranzo, di una camera matrimoniale bagno ed amplissime terrazze esterne per una straordinaria vita all’aperto. Una scala interna conduce ad un soppalco attrezzato per ospiti.

——

Se vi abbiamo incuriosito forse volete sapere perché andare a Puerto Viejo, oppure  cosa fare a Puerto Viejo e infine… come arrivare …

Per qualsiasi informazioni consultate il nostro sito web oppure scrivetemi al mio indirizzo: amano.ingegno@gmail.com.

In primo piano, selezionati per voi »

Il paese più “felice” del mondo

29/03/2010 – 08:21
pappagallo

Secondo lo studio realizzato e pubblicato nel 2009 dall’organizzazione non governativa ” The New Economics Foundation (NEF)” la Costa Rica è il paese dove ci si sente ” i  più felici al mondo” e  in armonia con l’ambiente

……

Più dell’85% degli abitanti si dichiara infatti  “felice di vivere” nel paese latino-americano. I criteri presi in considerazione in questo studio tengono conto del grado di soddisfazione degli abitanti, ma anche della speranza di vita e delle politiche condotte in favore dell’ambiente in ciascun paese. Tutti i parametri contribuiscono a formare quello che al NEF chiamano “Happy planet index“, che indica il tasso di benessere ‘sostenibile’.

In Costa Rica, l’ aspettativa di vita è di 78,5 anni,  l’85% degli abitanti si dichiara felice e soddisfatto della propria esistenza e il paese non è lontano dall’ aver trovato l’equilibrio tra i suoi consumi e le sue risorse naturali”.

Secondo i dati forniti dalla ricerca l’Italia è in 69esima posizione (seguita da Romania e Francia) con 44 punti contro i 76.1 della prima in classifica e i 16.6 dell’ultima. Usa, India e Cina erano più ecologici e contenti venti anni fa. Il Regno Unito è al 74esimo posto mentre gli Stati Uniti occupano solo la 114/a posizione. Il fanalino di coda è lo Zimbabwe.

La classifica della felicità ‘verde’ fornisce un’importante indicazione delle reali priorità per le persone e per il pianeta, evidenziando che a rendere felici non è il consumo sfrenato delle risorse, ma la possibilità di avere il tempo necessario a godere di quello che si ha. Non a caso a guidare la classifica sono paesi a reddito medio, a conferma che chi preme troppo l’acceleratore sui consumi perde di vista la sostenibilità per il pianeta e le generazioni future.

da visitare ..., Racconti di viaggio, Viaggi »

Costa Rica, diario di viaggio del 2009

10/02/2016 – 01:26
Canale Nicaragua 4

Pubblico qui un mio diario di viaggio che avevo perso di vista perchè lo avevo inserito su ” Turisti per Caso”. Ho trovato curioso, rileggendolo, verificare che Puerto Viejo, poi scelto com luogo per risiedervi, non mi aveva impressionato particolarmente. Era il primo di numerosi altri viaggi ….

Playa Negra

Playa Negra

Siamo partiti da Firenze con un volo abbastanza lungo e faticoso con scalo a Parigi e Atlanta (USA) che arriva a San Josè dopo quasi ventiquattro ore. I primi 4 giorni abbiamo soggiornato nella capitale, una città che ha del tutto dimenticato l’antica austera bellezza del periodo coloniale e che vive nel caos e nel traffico rumoroso e puzzolente tipico di quasi tutte le capitali del centro-sud America. Segnaliamo solo il bellissimo teatro ottocentesco, sontuoso il bar interno, e il Museo Nazionale che offre una semplice ma chiarissima panoramica sulla storia e della geografia del paese. Abbiamo poi noleggiato un auto ( deve essere un 4×4 di buon livello !) e alcune escursioni nella Meseta Central ci hanno dato subito respiro. Da segnalare il circuito del lago e della valle di Orosì passando da Cartago e Valparaiso . Se volete davvero sapere tutto sul caffè, dalla storia alla produzione, affidatevi al tour del Caffè Britt che è possibile unire ad una visita presso la Finca Mariposa dove siete accolti nel mondo delle farfalle con ottime guide e grande competenza.

tartarughe

L’arrivo delle tartarughe nella spiaggia di Ostional.

Il quinto giorno da san Josè ci siamo spostati verso l’area del lago e vulcano Arenal alloggiando nel Rancho Margot, vicino al villaggio di El Castillo. Juan, il proprietario, è un cileno con le idee molto chiare in materia di turismo ecosostenibile e vi guiderà alla scoperta di quanto può essere fatto nel totale rispetto della natura e delle risorse rinnovabili che ci vengono messe a disposizione. La conoscenza di questa realtà ecologica che ricicla ogni cosa ed è completamente autonoma sotto il profilo energetico, merita da sola il viaggio in Costa Rica. Ma fermatevi almeno tre giorni e non dimenticate di fare l’esperienza di qualche lezione di Yoga sulla piattaforma in legno costruita a tale scopo sul fiume a contatto con gli odori e i suoni della foresta tropicale. Il centro più vicino, La Fortuna, offre molte attrazioni piacevoli tra cui, da non perdere, le omonime cascate di acque termali.

colibrì

Il colibrì: dieci grammi di pura bellezza

L’ottavo giorno ci siamo spostati nel compendio di Sant’Elena – Monteverde in un bellissimo percorso sulle rive del lago Arenal dove è molto probabile incontrare animali selvatici di ogni genere. A Monteverde, la cui origine quacchera è ormai irriconoscibile, abbiamo visitato lo straordinario compendio della Riserva Biologica, un percorso guidato di circa tre ore in una delle ultime foreste nebulari primarie del pianeta. In quell’occasione abbiamo avuto la fortuna di avvistare il Quetzal, uccello sacro dei Maya il cui brillante piumeggio multicolore risplendeva magnifico sotto i raggi di una rara giornata di sole.

Il decimo giorno, ripassando da Tilaran e attraversando il ponte della Amistad, ci siamo diretti verso la dolcissima penisola del Guanacaste . Siamo stati per tre giorni a Nosara in un piccolo Hotel sulla spiaggia di Punta Guiones, ambìta meta dei surfisti di tutto il mondo, a godere di silenzio e tramonti indimenticabli; gli altri due giorni ci siamo spostati nella non lontana Samara alloggiando nel piccolissimo e delizioso B&B Casa Buenavista; a poche centinaia di metri abbiamo fatto splendidi bagni nella luminosa Playa Carrillo che è animata da grandi granchi rossi e protetta da numerose fila di palme che lambiscono il lungo arco sabbioso spazzato via di continuo dalle onde impetuose dell’ oceano. Il centro abitato di Samara, benchè certamente assediato dal turismo, conserva ancora un certo fascino di villaggio marino e potete mangiare ovunque ottimo pesce d’ oceano ben cucinato.

AlfredoIl quindicesimo giorno, attraversando per intero il paese, ci siamo spostati sulla costa dell’Atlantico con prima tappa a Cahuita. Il villaggio vive in un’atmosfera magica di luce e suoni che richiamano la sua bellissima matrice caraibica. Tutto è disordine e spontaneità nonostante l’evidente contaminazione dei molti stranieri che vi si sono stabiliti con i loro ristoranti ed alberghi di ogni genere. Il parco Nazionale di Cahuita lungo la costa è l’occasione per vivere l’esperienza della giungla più fitta che si getta generosa sull’oceano. Spostandosi verso sud vale la pena di visitare anche Puerto Viejo, che tuttavia appare molto più aggredito dal turismo di massa , e il delizioso villaggetto di Manzanillo, oltre il quale non esiste più alcuna strada. La visita del villaggio di Bribri, verso l’interno, in direzione del confine con Panama, ci ha regalato l’emozione di vedere un oceano di alberi di banane e un paesaggio incontaminato di rara bellezza. Il 18 giorno ci siamo spostati verso nord lungo la costa in direzione di Limon per visitare Tortuguero. Lasciata l’ automobile al porto ( sicuro ) di Moin, abbiamo prenotato un posto in lancia verso Tortuguero. La visita del Canale è davvero emozionante perchè il paesaggio fluviale muta di continuo e le guide sono in grado di percepire da lontano un suono, un movimento sulla riva e portarvi a vedere da vicino un caimano, un gruppo di garzette, una testuggine, un basilisco o qualche gruppo di scimmie “cara blanca” o ” aragna” che sembrano divertirsi ad intrattenere i turisti con le loro esibizioni dai rami dei maestosi mandorli locali. Abbiamo soggiornato nel bellissimo B&B Casa Marbella che ha un piccolo pontile sul canale dal quale il proprietario può condurvi in visite guidate nei recessi più intimi del canale e delle sue infinite derivazioni. Se possibile, anzichè la lancia, sceglieta di farvi condurre in canoa perchè il rumore dei motori è davvero incompatibile con la pace di quel luogo. La gente di Tortuguero con cui abbiamo parlato ha un solo desiderio comune : continuare a vivere e poi morire a Tortuguero. Quando siamo andati via abbiamo nettamente sentito le ragioni di questo forte attacamento.

L’altra Costa Rica vista da vicino.

23/12/2015 – 01:38
Rio Estrella

Riceviamo questo breve ma intenso resoconto di viaggio da Maurilia e Mauro, due ospiti che hanno soggiornato a lungo qui ai Caraibi in una delle nostre case. Con loro abbiamo avuto il piacere di condividere itinerari …

Le multinazionali ? Anche in Costa Rica bisogna scegliere per vivere in maniera più etica

07/11/2015 – 01:45
limiti sviluppo

Ecco quello che penso delle multinazionali e del perché dobbiamo boicottarle. Sappiamo che portano sulle nostre tavole e nelle nostre vite prodotti privi di senso etico, sociale e ambientale. Il nostro no segnerà la loro …

Affamati e obesi. Anche la Costa Rica sulla bilancia degli squilibri mondiali

16/10/2015 – 01:24
images

“Chi impara ma non pensa è perduto
Chi pensa ma non impara è in pericolo”
Confucio
Il pianeta produce più cibo di quanto non abbia mai prodotto nella storia dell’Umanità, e più di una persona su dieci sulla …

Costa Rica: i limiti dello sviluppo e l’impegno nella salvaguardia del territori

20/09/2015 – 19:48
pesticidi

” Non vorrei sembrare troppo catastrofico, ma dalle informazioni di cui posso disporre  come segretario generale si trae una sola conclusione: i paesi membri dell’ONU hanno a disposizione  a malapena dieci anni per accantonare le proprie dispute  e impegnarsi in …

Volete un auto in Costa Rica ? Gioie e dolori a portata di mano.

08/09/2015 – 01:30
INS2

Dal nostro Fiorenzo, pilastro del blog per la regione del Guanacaste ricevo questo utilissimo articolo che pubblico volentieri. Leggetelo, è uno spaccato di vita nel paese.
—-
Anche nella “selvaggia” regione del Guanacaste usiamo le automobili e …

Presidente Solis: un cittadino in Costa Rica

02/09/2015 – 05:08
solis 3

Ieri sera, per il compleanno di Alfredo, siamo usciti a cenare nella solita piccola “Soda” a pochi chilometri da Puerto Viejo. Un ristorantino locale senza pretese e a conduzione familiare dove si mangiano piatti tipici …

Inaugurata in Costa Rica la prima fabbrica di uova liquide. Ne avevamo davvero bisogno?

28/08/2015 – 00:25
uova liquide 2

Quando avevo sei anni, senza che me ne rendessi conto, nel senso che allora non mi pareva ovviamente un fatto positivo n’è negativo, vivevo a contatto con la natura e con i suoi ritmi in …

Il treno metropolitano di San Jose, un reperto funzionante.

10/08/2015 – 15:58
treno 1

Il serpente di ferro forgiato accelera poco a poco sui binari della capitale. Nelle sue fauci, un uomo afferra con delicatezza una piccola barra nera e, con il piede, preme il clacson che avvisa il …

Pesca di tartarughe, una tradizione antica nella costa caraibica di Costa Rica

02/08/2015 – 22:54
la foto 1

Quando la sensibilizzazione alla protezione dell’ambiente e legge che proibiscono la caccia e la pesca delle specie protette non erano ancora argomenti di conversazione, le baie e i porti naturali della costa caraibica della Costa …

Una attività di gastronomia in vendita sul lago Arenal

30/07/2015 – 01:33
attività La go Arenal

Vendiamo la nostra attività commerciale che è attiva da molti anni nel settore della ristorazione e  della gastronomia italiana.
Siamo situati in una incantevole zona con alto flusso turistico (zona del Lago e vulcano Arenal) ed …