Headline »

14/02/2010 – 17:43

Il blog per gli ” Italiani in Costa Rica ” nasce nel 2009 come uno spazio a disposizione della comunità di Italiani che risiedono in Costa Rica e di coloro che vorrebbero trasferirvisi o semplicemente affrontare …

Leggi l'articolo completo »
In primo piano

Articoli selezionati per comprendere le diverse realtà del paese

esperienze Italiane

Le esperienze degli italiani nella storia della Costa Rica e di quelli che si sono trasferiti con successo .

News

Le novità su economia, cultura, turismo estratto dalle testate giornalistiche internazionali

vivere nel paese

L'anima, la cultura, le opportunità di un paese che attraverso le sue mille possibilità può aiutare a raggingere il sogno della felicità.

vivere verde

La nostra maniera di vivere la Costa Rica attraverso approfondimenti sulle tematiche sociali e ambientali

Home » natura e paesaggi, selezionati per voi

Il quetzal, uccello del mito

Inserito da on 22/05/2017 – 18:06
quetzal

La Costa Rica è al primo posto nel mondo nella classifica della biodiversità e  qui, per molti naturalisti, l’interesse principale è costituito dagli uccelli poichè ne sono state osservate ben 850 specie, molte più di quanto se ne trovino in aree più vaste, come il Nord America o l’Europa.

La star dell’avifauna costaricense è il quetzal, un uccello della famiglia dei trogonidi, lungo circa 40 cm. Segni di riconoscimento: il ciuffo di penne su tutto il capo, la lunghissima coda che può superare gli 80 cm e il piumaggio verde dai riflessi dorati. Il luogo migliore in cui avvistarlo è il Parque Nacional Los Quetzales, nella Costa Rica meridionale.

Il maschio è caratterizzato da colori vivaci, avendo il piumaggio verde rosa con becco giallo e copritrici della coda allungate fino a raggiungere persino 105 cm di lunghezza, anch’esse verdi. La femmina ha un piumaggio smorto, con piume verde pallido e marrone, senza le lunghe copritrici superiori. La lunghezza definitiva delle copritrici è raggiunta dal maschio al terzo anno di età, ma il solo corpo del volatile raggiunge i 45 cm e i 200 g.

Altre aree dove è possibile avvistarlo sono il parco Nazionale del Vulcano Poas, il Parco Nazionale Braulio Carrillo e il Parco Nazionale del Chirripò .

Noi lo abbiamo avvistato immediatamente, con un vero colpo di fortuna, all’ingresso della Riserva Biologica di Monteverde.

Tags: , , , ,

Lascia un commento

Add your comment below. You can also subscribe to these comments via RSS

Sii gentile. Keep it clean. Rimani in argomento. No spam.

You can use these tags:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong> 

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar


*