Headline »

14/02/2010 – 17:43

Il blog per gli ” Italiani in Costa Rica ” nasce nel 2009 come uno spazio a disposizione della comunità di Italiani che risiedono in Costa Rica e di coloro che vorrebbero trasferirvisi o semplicemente affrontare …

Leggi l'articolo completo »
In primo piano

Articoli selezionati per comprendere le diverse realtà del paese

esperienze Italiane

Le esperienze degli italiani nella storia della Costa Rica e di quelli che si sono trasferiti con successo .

News

Le novità su economia, cultura, turismo estratto dalle testate giornalistiche internazionali

vivere nel paese

L'anima, la cultura, le opportunità di un paese che attraverso le sue mille possibilità può aiutare a raggingere il sogno della felicità.

vivere verde

La nostra maniera di vivere la Costa Rica attraverso approfondimenti sulle tematiche sociali e ambientali

Home » economia, News, selezionati per voi

L’ Italia supera la Costa Rica per corruzione

Inserito da on 03/11/2010 – 17:58

Ogni anno l’ organizzazione internazionale Transparency International, in prima linea da tempo  per la lotta alla corruzione, stila una classifica a livello mondiale attribuendo ad ogni nazione un indice di corruzione percepita (CPI) che viene rappresentata sinteticamente con un valore da 0 a 10 (con zero che indica livelli elevati di corruzione e dieci bassi )

L ‘edizione 2010 del rapporto, che analizza la situazione in 178 nazioni, mostra che la Costa Rica è al 43° posto con un indice di corruzione percepita pari a 5,3 , collocandosi nella lista del 25% dei paesi meno corrotti del Centro-Sud America e dunque piuttosto distanziato da quasi tutti gli altri paesi di quell’area geografica. Metri di paragone sono El Salvador e Panama (3,6), Cuba e Brasile (3,7), Colombia e Perù (3,5), Guatemala (3.2), Argentina (2,9 ) e  infine Nicaragua ed Ecuador (2,5) che, assieme al Venezuela (2,2), si contendono le poco gloriose  ultime posizioni . Meglio della Costa Rica, nell’area, geografica sono solo Uruguay (6,9) e Cile (7,2).

L’ Italia, che è andata  molto  peggio del 2009, è ora al 67 ° posto con un indice di 3,9 che la vede terzultima tra i paesi dell’Europa occidentale  e non molto distante da numerosi paesi del Centro – Sud America che abbiamo qui citato. Fanno peggio, ma solo di poco, la Romania (3,7), Bulgaria (3,6) e Grecia (3,5); mentre, nella classifica mondiale, siamo preceduti dal Ruanda e seguiti dalla Georgia (3,8), il Brasile (3,7) e Cuba (3,7).

Nonostante i limiti e le imprecisioni di qualunque indagine statistica i dati consentono di trarre conclusioni abbastanza chiare .

Maggiori informazioni sul sito molto completo ed aggiornato di Trasparency International

Tags: ,