[is_not_mobile] [/is_not_mobile]

L’ area caraibica: una esperienza irrinunciabile

3

Partenza: San Josè

Destinazione: Costa Atlantica (Tortuguero, Cahuita,  Viejo, Manzanillo)

Itinerario di 4 giorni, 3 notti  – si viaggia in automobile ed in barca –

————————————————————————————————————————————-

1 giorno da San Josè a Puerto Viejo . Visita del Parco di Cahuita .

Lasciate San Josè di buon ora ed avviatevi sulla carretera 32 in direzione della città di Limon. Attraversando senza fretta lo splendido Parco Braulio Carrillo, quasi sempre avvolto tra nebbie e pioggia, arrivate dopo circa tre ore in vista di Puerto Limon . All’uscita del Parco, tra i piccoli centri di Guapiles, Guacimo e Siquirres, trovate molte piccole soda nelle quali rifocillarvi per pranzo . Da Puerto Limon proseguite sulla carrettera 36 in direzione di Cahuita seguendo sempre la linea di costa. L’ingresso al Parco è dentro il piccolo paese, in riva all’ oceano, e si estende fino all’opposta uscita di Puerto Vargas . Programmate una visita di almeno due ore e godetevi la bellezza della foresta pluviale e un bagno nelle calde acque del Parco. Non avete alcun bisogno di guida turistica. A Cahuita la sera trovate molti piccoli locali dove cenare, bere una birra o assaggiare al volo qualche specialità locale: avete solo l’imbarazzo della scelta. Da Cahuita a Puerto Viejo sono pochi minuti di strada carrabile in discreto stato .

Sistemazione consigliata: ovviamente nelle nostre casa vacanze caraibiche, bellissimi appartamenti in legno nel bosco tropicale a due passi dalla spiaggia di Playa Negra ed 1 km dal paese. 

————-

2 giorno – Puerto Viejo, Cocles e Manzanillo . Visita della costa sur

Da Puerto Viejo verso sud, in direzione del confine con Panama, avete molte opportunità per trascorrere una bella giornata . Le spiagge sono di una bellezza incomparabile, ricche di vegetazione che si getta tra le sabbie scure fin quasi al mare. Cocles, la prima di queste, è famosa per un break point apprezzato dai surfisti. Meno note, ma davvero piccole perle, la spiaggie di Playa Chichita e Punta Uva ideali, se il tempo vi assiste, per un bel bagno di sole o una gita in barca. Non trascurate una visita anche al villaggio di Manzanillo, estremo avanposto a sud della costa . Se arrivate all’orario giusto consigliamo di mangiare da Maxi, un ristorante noto nella zona per offrire ad un buon livello la gradevole cucina caribena della Costa Rica. Per chi è interessato alla natura, e se siete arrivati fin li è molto probabile che lo siate, consiglio una visita alla rifugio naturale di Gandoca – Manzanillo, un’oasi tropicale tra le più belle del paese. Tra le tante possibili escursioni della zona ci è piaciuta molto la visita al Cacao Trail, una gradevole ed istruttiva avventura che vi farà comprendere in pratica come si coltiva il cacao e come si produce la cioccolata. Arrivate a Cacao Trail ritornando in direzione di Cahuita, pochi km dopo il bivio di Hone Creek, ben segnalato sulla strada. Per qualche informazione in più sulla zona leggete cosa ho scritto sul perchè visitar e magari vivere a Puerto Viejo.

——————

3 giorno da Puerto Viejo a Tortuguero

Lasciato Puerto Viejo partite di mattina presto in direzione di Limon in poco più di un’ora raggiungete il porto di Moin all’imboccatura del Canale di Tortuguero. Numerose piccole imbarcazioni private a motore sono a disposizione per accompagnarvi in una spettacolare avventura verso Tortuguero. Lasciate senza problemi l’auto parcheggiata nell’area custodina del porto ed imbarcate con voi nella lancia l’indispensabile.

Il viaggio lungo il canale dura almeno 4 ore e costa circa 70 USD a persona (in bassa stagione potete contrattare il prezzo, soprattutto se siete un piccolo gruppo). Il viaggio, con una piccola sosta intermedia per rifoocillarsi, può regalare grandi emozioni nell’incontro con la fitta vegetazione e gli animali che la popolano. Coccodrilli, caimani, scimmie urlatrici, tartarughe, serpenti, uccelli acquatici di ogni specie sembra siano li a darvi il benvenuto in un paesaggio d’acqua e di vegetazione di bellezza indescrivibile. Arriverete a Tortuguero dopo pranzo, giusto in tempo per una breve visita del piccolo centro che vive, ormai da anni, prevalentemente di turismo e che saprà accogliervi con gentilezza e simpatia. Se arrivate nella stagione della schiusa delle uova di tartarughe potete approfittarne per una visita notturna rivolgendovi comunque ad una guida esperta ed autorizzata. Non dimenticate di accordarvi con il capitano della lancia per l’ orario di partenza il giorno dopo e di prenotarvi la visita del Parco di Tortuguero per la mattina successiva: è il motivo per cui siete arrivati fin qui !

Sistemazione consigliata: Casa Marbella, piccolo e spartano B&B con pontile sul canale,  gestito da Daryl, intelligente canadese trapiantato li da tempo che è un’ottima guida per l’escursione nel canale. Consigliamo di prenotare in alta stagione.

—————–

4 giorno TortugueroEscursione nel Parco di Tortuguero, rientro a San Josè

Si parte in genere alle 6 del mattino quando le probabilità di fare incontri con la fauna nel canale e in terraferema sono maggiori. Il Parco è costituito da una rete inestricabile di canali e di tratti di terra coperti da boschi di foresta pluviale straordinariamente fitti e ricchi di flora e fauna. Con l’ aiuto della guida, possibilmente in barca a remi, gli incontri ravvicinati sono praticamente certi. Unica variabile: la pioggia che batte regolarmente quest’area praticamente per tutt l’anno ma che spesso si concentra nel pomeriggio e nella notte . Trovate qualche informazione aggiuntiva sul Parco di Tortuguero in questa pagina del blog . Si rientra alla base di solito verso le 10-11 quando il sole ( se c’è ) è già alto e gli animali difficilmente raggungibili. La vostra lancia, di certo puntale all’ orario fissato, verrà a prendervi sul pontile per riportarvi a Moin. In auto rientrate con calma a San Josè ripercorrendo la medesima strada attraverso il Parco Braulio Carrillo.

Condividi

3 commenti

  1. Ciao Francesco , io non credo che sia utile dare consigli . Smetti di pensare che devi cambiare vita e fallo davvero. Ci vuole davvero tanto coraggio a comprare un biglietto aereo e partire ? Non ci vuole forse più coraggio a vivere male nel proprio paese? Riflettici . In bocca al lupo

  2. Grazie a te Daniela,
    gli apprezzamenti sinceri come il tuo mi danno ancora più slancio nel continuare a scrivere !
    Parti appena puoi , in CR si può fare anche con poca spesa ed è una opportunità che bisogna regalarsi .
    Pura vida !
    Alfredo

  3. Grazie Alfredo, per 5 minuti sono stata in vacanza….che voglia di partire…..