Una ricetta in Costa Rica: Risotto al Vino Rosso

2

Anna continua con la sua fortunata serie di ricette italiane realizzate con prodotti locali. Oggi propone un piatto gustoso e di facile preparazione, perfino per uno come me che va rapidamente in panico davanti ai fornelli (ma che ama mangiare bene)

……

 “La vita è troppo breve per bere vini mediocri”. (Goethe)

Bisogna essere sinceri. La buona cucina possiamo esportarla in capo al mondo, direbbe mio nonno, ma senza un buon bicchiere di rosso tanto vale mangiarsi una minestrina.

E non si tratta solo di accompagnare un pasto, ma anche di avere sottomano del buon vino per cucinare un buon piatto. L’idea che per cucinare vadano bene gli avanzi e i prodotti scadenti (ricordo le discussioni con il salumiere. “Mi da un etto di cotto?”. “Quello buono o quello per cucinare?”…) è una leggenda popolare o un retaggio postbellico, chissà, che non ha niente a che fare con la buona cucina.

Insomma procurarsi un buon vino in Costa Rica significa imparare a conoscere i vini cileni e argentini, il che si risolverà, vi assicuro, in buona cultura e allegre serate.

Ingredienti :

Una bottiglia di vino rosso

Riso per risotti, tipo carnaroli

Poco burro

Preparazione :

Una bottiglia di rosso corposo e di buona gradazione basterà per preparare un risotto per quattro persone. Sulla falsariga del piemontese risotto al barolo (che rimarrà un ricordo, sia chiaro), fate dorare un cipollotto in poco burro, salate, aggiungete due manciate di riso tipo carnaroli (ormai si trova nei supermercati) e un bicchiere scarso di vino per ogni persona. Lasciate asciugare, aggiungete mezzo bicchiere d’acqua a porzione e fate cuocere per dieci minuti. Completate la cottura con il vino rimasto finché non otterrete un risotto violaceo e cremoso. Se il vino vi pare troppo, potete berne un bicchiere durante la cottura, il che renderà voi ben disposti ad accogliere gli ospiti, e il risotto impercettibilmente più delicato.

Condividi

2 commenti

  1. E se lo preparo a Milano va bene lo stesso? Ci provo e vi dico che è andata.